Tecnologia

LA METALLURGIA DELLE POLVERI

La Metallurgia delle Polveri può essere una tecnologia molto più competitiva rispetto ad altre soluzioni (fusione, tranciatura ecc.) per quanto concerne  costi e risultati. I Componenti Sinterizzati  consentono  infatti la realizzazione di grossi volumi, garantendo  un ottimo      grado di qualità dei particolari, anche senza lavorazioni aggiuntive. Le tolleranze ottenibili con il Sinterizzato risultano molto precise,  permettendo  così  l’utilizzo diretto del componente prodotto. L’impiego della Metallurgia delle Polveri  permette  inoltre  la realizzazione di particolari altrimenti  non ottenibili attraverso  l’impiego di altre tecnologie. Filtri e Boccole autolubrificanti, e cioè tutti quegli articoli che necessitano di una porosità  ben definita, possono infatti essere prodotti unicamente utilizzando come materia prima polveri di varie granulometrie.

Ciclo di lavorazione:

  • Miscelazione delle polveri
  • Pressatura dei particolari
  • Sinterizzazione in forni a temperatura ed atmosfera controllate.
  • Operazioni di finitura (calibratura-lavorazioni meccaniche-trattamenti termici e galvanici).

 

ATTREZZATURE DI PRODUZIONE

Il Gruppo SAS presso le proprie Sedi dispone delle seguenti attrezzature:

Per la Produzione

  • Miscelatori per le polveri.
  • Presse per la compattazione delle polveri metalliche: la gamma della forza passa con continuità da 3 a 500 ton.
  • Presse per la calibratura dei prodotti per i quali è richiesta una tolleranza più stretta.
  • Forni per la sinterizzazione in atmosfera controllata di acciai, acciai legati ed acciai inossidabili.
  • Forno per la sinterizzazione sottovuoto degli acciai inossidabili per i quali sono richieste più elevate caratteristiche meccaniche.
  • Forni per la sinterizzazione del bronzo, dell’ottone e dell’alluminio.
  • Forni per l’ossidazione a vapore dei particolari meccanici.
  • Macchinari per la finitura superficiale (buratti e micropallinatrici).
  • Autoclavi per l’impregnazione a caldo e sottovuoto delle boccole autolubrificanti.

Per le lavorazioni meccaniche

  • Elettroerosioni a Tuffo ed a Filo per la costruzione e la manutenzione degli stampi.
  • Torni automatici (a camme e a controllo) per la lavorazione da barra.
  • Rettifiche tradizionali e Centerless.
  • Centri di lavoro e Transfers per le lavorazioni meccaniche di ripresa dei particolari sinterizzati.

Per il controllo della qualità 

  • Strumenti di controllo certificati.
  • Durometri.
  • Rugosimetri.
  • Misuratori tridimensionali.
  • Macchine per trazione e compressione.
  • Flussimetri per controllo filtri.
  • Camera per nebbia salina.
  • Proiettori per profili.